musica per video e slideshow

La produzione di video e filmati, o applicazioni multimediali, e' decisamente entrata nel vissuto professionale di molti di noi.
Oltre alle classiche produzioni video (commerciali o di matrimonio), sempre piu' di frequente ci troviamo a lavorare su progetti multimediali o filmati di presentazione che richiedono di essere corredati di una colonna sonora.
Qui trovi alcune indicazioni pratiche sulle possibili alternative per dotare di sottofondi musicali le produzioni video e multimediali in generale

Le strade possibili per musicare in modo pienamente legale le produzioni video sono sostanzialmente queste:

1) Licenze CC - Gratuite, pur se a specifiche condizioni.
Le musiche concesse dagli autori in libero utilizzo o in licenza CreativeCommons aperta, senza compensi, e non rappresentate da SIAE . L'utilizzo deve tuttavia avvenire a condizioni specifiche (la più basilare delle quali è la menzione dell'autore), comunque specificate dal genere di licenza Creative Commons (licenza CC)

2) Pubblico dominio - A volte gratuite, ma da verificare.
Le musiche cadute in pubblico dominio (cioè composte da più di settant'anni dalla morte dell'autore).
Attenzione, però: su questi brani esistono due distinti diritti: il diritto dell'autore (che ormai è prescritto, e quindi gratuito) ed i diritti connessi, come il diritto dell'esecutore (cioè di chi ha concretamente eseguito la registrazione), che potrebbe essere ancora attivo. Occorre quindi sincerarsi che tali brani siano stati eseguiti da musicisti che hanno concesso la libera utilizzabilità della loro esecuzione.

3) Concesse, ma con monetizzazione - Gratuite per specifici usi e con pubblicità monetizzata dagli autori
Le musiche - anche di artisti famosi e contemporanei - concesse in utilizzo subordinato alla "monetizzazione" a favore dei titolari dei diritti, sulla piattaforma che rende accessibile i contenuti (in pratica, Youtube)

4) Royalty Free - Stock - Diritti acquistati a prezzi abbordabili, non in esclusiva.
Le musiche acquistabili da stock, cioè soluzioni per cui gli autori decidono di mettere a disposizione le loro opere per cessione di diritti non esclusivi (possono essere venduti a più utenti anche contemporaneamente), a prezzi accessibili.
Si tratta attualmente della soluzione che rappresenta il miglior compromesso fra professionalità e costi.

5) Direttamente concesse dagli autori - Diritti di costo variabile
Le musiche non rappresentate da SIAE, ma concesse in utilizzo direttamente dall'autore, senza intermediari.

6) Amministrate da Siae - Diritti specifici "pro rata temporis" (a durata) o forfaittari
La richiesta esplicita di concessione alla SIAE di diritti per brani specifici tratti dalle "Production Music" o con contratti "forfaittari" appositi per i video matrimoniali.

Home

© Copyright TAU Visual  | Se sei un professionista, Iscriviti